Mi fa molto piacere condividere sul blog l’articolo che ho scritto per il portale di turismo Italiawow.

La valle della Caffarella

La Caffarella è davvero uno dei miei posti del cuore a Roma, l’ho conosciuta solo una decina d’anni fa, ma da allora non perdo occasione di farci delle belle passeggiate. Inserita nel Parco Regionale dell’Appia antica, da qui è possibile raggiungere facilmente a piedi meraviglie archeologiche come il Mausoleo di Cecilia Metella, la Villa di Massenzio e il complesso delle Tombe di via Latina.

Ne approfitto per pubblicare qualche altra foto!

Il Sepolcro di Priscilla è situato poco fuori una delle entrate del parco, lungo l’Appia antica. La tomba fu riutilizzata nel Medioevo come torre di avvistamento.

Il Sepolcro di Priscilla

Questo è quanto si riesce a vedere della Chiesa di Sant’Urbano, purtroppo. Viene aperta molto raramente, ed in tanti anni non sono mai riuscita a visitarla.

Veduta della Chiesa di Sant’Urbano.

Il laghetto è stato creato deviando l’acqua di una fosso che esondando danneggiava i terreni agricoli circostanti. Qui gli appassionati di birdwhatching, possono ammirare aironi cinerini, gallinelle d’acqua, germani reali e gli uccelli che qui sostano durante la migrazione.

Foto presa dal sito mapio.net

Un guardaparco mi raccontò che negli anni ’50 nel suggestivo Ninfeo di Egeria c’era una specie di osteria dove si andava a bere il vino: in fondo aveva mantenuto la sua originaria funzione di luogo di relax!

Il Ninfeo di Egeria

E questa sono io in visita alla cisterna monumentale!

https://www.parcoappiaantica.it